Temi di Impatto

Otto sfide urgenti per il Pianeta

Il fondo Investimenti Sostenibili interviene su otto temi legati alla crescita sostenibile delle economie sviluppate ed emergenti. Attraverso i temi di Impatto, gli investimenti del fondo contribuiscono agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) sanciti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Energie Rinnovabili

Utilizzare fonti rinnovabili come il sole, il vento, la terra e l’acqua al posto di quelle non rinnovabili, come i combustibili fossili, è la soluzione migliore per arginare i cambiamenti climatici e tutelare la nostra salute. Negli ultimi anni inoltre le rinnovabili si sono dimostrate affidabili, efficienti ed economiche.
Il simultaneo contributo di tecnologie meno costose, applicazioni digitali e il crescente ruolo dell’energia elettrica rappresentano un motore di cambiamento di fondamentale importanza, come analizzato dal World Energy Outlook 2018 dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE).

Efficienza Energetica

Numerose sono le soluzioni e le tecnologie in grado di favorire l’efficienza energetica e ridurre le emissioni di CO2. Se negli ultimi anni abbiamo assistito ad una crescita esponenziale del comparto, dovuta ai progressi tecnologici e all’indirizzo favorevole esercitato da istituzioni come le Nazioni Unite e l’Unione Europea, nel 2017 sono calati gli investimenti sulle fonti rinnovabili.
Il dato positivo, secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia, è la crescita dell’efficienza energetica e delle attività di ricerca e sviluppo, con un ruolo sempre più importante per la digital technology.

Gestione delle Risorse

Il degrado ambientale che stiamo subendo, e che comporta conseguenze pesanti sulla salute e sul clima, deriva da decenni di uso indiscriminato delle risorse naturali.
Trovare modelli sostenibili di produzione e consumo significa lavorare per aumentare l’efficienza delle attività economiche riducendo l’impiego di risorse e le loro esternalità negative. È il caso dell’economia circolare, che prevede di comprendere nella progettazione dei prodotti anche finalità di recupero o riuso. Questa transizione richiede la collaborazione di tutti: imprese, consumatori, istituzioni, ricerca, mass media.

Edilizia Sostenibile

Impegnarsi per l’edilizia sostenibile significa lavorare su due fronti distinti.
Il primo è quello ambientale, che vede una sempre maggiore diffusione della progettazione ecocompatibile degli edifici. Grazie ai progressi tecnologici è possibile costruire edifici a basso impatto ambientale, utilizzando materiali biocompatibili, sistemi di riduzione dei consumi e controllo delle emissioni.
Il secondo ambito d’intervento è quello dell’edilizia sociale (social housing), volta a far crescere l’offerta di alloggi per persone a basso reddito o con disabilità fisiche.

Accesso alla Finanza

Favorire l’accesso ai servizi finanziari di persone con basso reddito, micro-imprenditori e piccole-medie imprese significa dare un contributo concreto per una crescita economica realmente inclusiva, capace di appianare le enormi disuguaglianze di reddito e garantire a tutti una vita dignitosa.
Il sistema del microcredito è stato una vera e propria rivoluzione per vaste aree del Sud del Mondo, tanto che il suo ideatore e realizzatore, Muhammad Yunus, è stato insignito del Premio Nobel per la Pace nel 2006.

Alimentazione

La fame nel mondo continua a crescere: 821 milioni di persone sono denutrite e oltre 150 milioni di bambini hanno ritardi nella crescita secondo FAO e Nazioni Unite.
I cambiamenti climatici sono fra i fattori chiave che, influenzando l’andamento dell’agricoltura con alluvioni e siccità, si uniscono ai conflitti e alle crisi economiche.
Secondo le Nazioni Unite è indispensabile garantire a tutte le popolazioni l’accesso a cibi nutrienti, implementare un’agricoltura sostenibile per fornire il cibo sicuro e di alta qualità, e mitigare il rischio di catastrofi naturali.

Assistenza Sanitaria

Il diritto alla salute, al benessere e alle cure mediche è parte dei Diritti Umani fondamentali.
Negli ultimi decenni, grazie ai progressi in materia di igiene e accesso all’acqua pulita, accompagnati dai grandi avanzamenti della scienza medica, l’aspettativa di vita si è innalzata e sono state sconfitte diverse cause di mortalità.
Nonostante ciò, malaria, morbillo, dissenteria o AIDS, che raramente mietono vittime nei Paesi occidentali, provocano il 30% della mortalità infantile a livello globale.

Educazione

L’istruzione è l’arma più potente per combattere disuguaglianze, povertà e sfruttamento e favorire lo sviluppo sostenibile. Con questa consapevolezza, le Nazioni Unite hanno fissato l’obiettivo per il 2030 di garantire a tutti equità e qualità sia nel completamento dell’educazione primaria e secondaria sia nell’accesso ai gradi superiori.
Lo sforzo va focalizzato soprattutto sui Paesi in via di sviluppo, dove milioni di bambini non hanno accesso all’istruzione di base, in particolare nelle zone colpite da conflitti.

I commenti sono chiusi.