Fondazione Ospedale dei Bambini Buzzi

Bimbi sani prima di nascere
Nell’ambito dell’ampliamento del centro di Terapia Fetale dell’ospedale Buzzi a Milano, che prevede l’integrazione multidisciplinare tra Patologia Neonatale, Chirurgia Pediatrica, Neuroradiologia e Anestesia, viene sostenuto l’acquisto di un nuovo ecografo per diagnosi precoci, che consentirà di utilizzare una tecnologia all’avanguardia nelle diagnosi fetali.
Al Buzzi dal 1999 è attivo un centro di riferimento nazionale di Terapia Fetale all’avanguardia anche per le gravidanze gemellari più complicate che vengono operate in utero con tecniche altamente innovative.
10 sono le diagnosi al giorno, 400 le risonanze fetali effettuate all’anno e 90 le operazioni di chirurgia fetale. Ma oggi le necessità di intervento in utero, sul feto o sulla placenta, sono sempre di più. La tecnologia deve essere di ultima generazione, la ricerca scientifica innovativa. L’attuale centro di Terapia Fetale è costituito da 2 ambulatori dotati di ecografi per la diagnosi e la terapia fetale.

Il nuovo Buzzi prevede: l’ampliamento del centro di Terapia Fetale e l’integrazione multidisciplinare tra Patologia Neonatale, Chirurgia Pediatrica, Neuroradiologia e Anestesia.
La nuova struttura necessita di strumentazioni di ultima generazione. Serve un Nuovo Ecografo per diagnosi precoci e per poter far nascere bimbi sani. L’innovazione del progetto è proprio nell’uso di tecnologia all’avanguardia per diagnosi fetali

Insuperabili LAB

Il progetto INSUPERABILI LAB, si inserisce all’interno del progetto pilota INSUPERABILI che ha portato alla creazione su tutto il territorio italiano di 13 scuole calcio destinate a ragazzi con disabilità cognitiva, relazionale, sensoriale, comportamentale, fisica e motoria.

Il progetto nasce come luogo di promozione di integrazione sociale e di cambiamento del modo di pensare, superando il mondo delle etichettature.
INSUPERABILI LAB vuole pertanto essere un punto di riferimento che consenta ai ragazzi con disabilità di sperimentarsi in modo attivo nel mondo lavorativo, tramite progetti di inserimento; uno spazio di incontro, integrazione e creazione di legami amicali fra ragazzi con disabilità e normotopici; un luogo di apprendimento dove allenare ed incrementare con il divertimento abilità sociali, comunicative, cognitive e motorie.
Il LAB vedrà la collaborazione di diverse figure professionali qualificate che seguiranno i ragazzi sia nei progetti di INSERIMENTI LAVORATIVI che nei LABORATORI ludico motori.

Area Onlus

Vietato non sfogliare: promozione dell’inclusione e del diritto alla lettura per 1200 bambini e 450 adulti del territorio piemontese (Biella, Domodossola, Verbania) con il supporto di una mostra itinerante, un database online di libri accessibili categorizzati e indicizzati, laboratori e attività per le scuole, formazione per genitori, insegnanti, bibliotecari, operatori culturali e sociosanitari.
Il presente progetto intende rafforzare e ampliare i risultati ottenuti in questi anni dalle attività connesse alla mostra, migliorando e arricchendo l’esposizione e favorendone l’incontro con un pubblico residente in zone lontane dalle grandi città, poco facilitate nell’incontrare i libri accessibili.

Accademia Schermistica Fiore dei Liberi

Attività sportiva per persone non vedenti e disabili intellettivi: potenziamento del personale qualificato e delle attrezzature dell’Accademia Schermistica di Cividale del Friuli (UD) per favorire l’inclusione delle persone disabili nello svolgimento dell’attività sportiva della scherma.
L’Accademia Schermistica “Fiore dei Liberi”, in qualità di unica Società di scherma della Regione Friuli-Venezia Giulia, ha come finalità lo sviluppo e la diffusione della scherma. Con lo scopo di includere le persone disabili nella pratica di tale disciplina sportiva, l’Accademia ha da tre anni avviato un’attività che ha finora coinvolto quattro atleti principianti adulti non vedenti, ed altri atleti principianti adulti portatori di handicap intellettivi. Grazie a tale iniziativa, i soggetti coinvolti potranno avere la possibilità di allenarsi, e praticare lo sport della scherma, nonché di poter partecipare a delle apposite competizioni nazionali. Per un efficace proseguimento del progetto sono necessarie maggiori risorse: l’intento della devoluzione è pertanto quello di rendere disponibile un ulteriore istruttore dedicato, che possa seguire gli atleti nel loro percorso, nonché quello di poter conferire dei potenziamenti alle strutture utilizzate per la pratica delle attività schermistiche.







iSemprevivi ODV Onlus

Web radio e musica: attivazione presso il centro diurno di Milano di un laboratorio didattico per adolescenti con disagio psichico, con l’obiettivo del reinserimento sociale e inserimento nel mondo del lavoro: un progetto sperimentale ed innovativo che si propone di aiutare gli adolescenti a sviluppare la propria personalità in modo autonomo e consapevole attraverso l’approfondimento di nuovi linguaggi espressivi.
Attraverso la piattaforma della radio digitale gli adolescenti avranno l’opportunità di diventare protagonisti attivi del mondo dell’informazione e della comunicazione e promotori di esperienze significative per sé e per i propri coetanei, stimolando curiosità ed interesse. Parte fondamentale del laboratorio sarà l’ideazione di nuovi format radiofonici attraverso cui riflettere sul mondo della scuola, delle amicizie, della famiglia e delle emozioni.







Anffas Onlus Massa Carrara

Residenzialità e qualità di vita: l’investimento a favore della RSD Monteverde di Carrara (Residenza Socio Assistenziale per disabili), consentirà di attuare interventi di manutenzione straordinaria con lo scopo di migliorare la tecnologia di strumenti e attrezzature, la vivibilità degli ambienti, i livelli di risparmio energetico, la fruibilità delle aree esterne e la formazione del personale. Si prevede che gli interventi incidano positivamente sulle relazioni interpersonali, sul benessere fisico, sull’autodeterminazione e sull’inclusione sociale dei soggetti coinvolti.
La Residenza Sanitaria assistenziale per Disabili Monteverde assicura interventi di riabilitazione estensiva con la caratteristica di attività ad alta integrazione socio‐sanitaria, rivolti ad utenti con disabilità in condizione di gravità, prevalentemente neuropsichica, non autosufficienti o parzialmente autosufficienti.
Alla persona con disabilità che accede a questo servizio è garantita, oltre al proseguimento del proprio Progetto di Vita, una presa in carico socio‐sanitaria che per complessità, spesso, il nucleo familiare d’origine è impossibilitato a svolgere.

Il Porto dei Piccoli Onlus

Family Care: progetto nato per portare supporto psicologico e psico-educativo a bambini in cura domiciliare che non hanno la possibilità di trascorre una vita nella “normalità”.
Seguendo un percorso di gioco e conoscenza, stimolante ed innovativo, bambini e genitori sono coinvolti da operatori specializzati in molteplici attività il cui scopo è far vivere il luogo “casa” non in chiave terapeutica ma con le connotazioni di affettività, svago e crescita che aveva prima della malattia.
Con la devoluzione viene finanziata una borsa di studio per formare nuove figure di “Child Play Specialist”: un tecnico dell’attività ludica che possa entrare nelle case e portare un supporto ai bambini e alle loro famiglie.

Pane Quotidiano Onlus

Più vicini a chi ha bisogno
Viene finanziato l’acquisto di un nuovo furgone per l’organizzazione milanese che dal 1898 si occupa di assicurare ogni giorno, gratuitamente, cibo alle fasce più povere della popolazione, distribuendo generi alimentari e beni di conforto a chiunque si presenti presso le proprie sedi e versi in stato di bisogno e vulnerabilità, senza alcun tipo di distinzione.
L’Associazione persegue la propria missione da più di un secolo soprattutto grazie al prezioso lavoro e impegno dei volontari e alla generosità di aziende che la sostengono, attraverso la donazione di generi alimentari o di contributi economici.
Pane Quotidiano, inoltre, promuove e partecipa a progetti in partnership con altre Associazioni, tra cui City Angels, Società Umanitaria, Cuochi senza Barriere, Aldai- Associazione Lombardia Dirigenti Aziende Industriali.

Fondazione Vidas

Casa Sollievo Bimbi: il nuovo Hospice Pediatrico che sorgerà accanto a Casa Vidas a Milano, in cui poter accogliere bambini e adolescenti malati inguaribili in fase avanzata e i loro familiari. Un passo importante per l’associazione, fondata nel 1982 a Milano da Giovanna Cavazzoni e da sempre impegnata nell’assistenza sociosanitaria completa e gratuita ai malati terminali, e in particolare agli anziani.
Casa Sollievo Bimbi con i servizi di degenza e day hospice completa il sistema integrato Vidas di cure palliative in età pediatrica, che comprende anche l’attività già avviata di assistenza domiciliare con una équipe specialistica.
La devoluzione contribuirà agli aspetti di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica nella realizzazione del nuovo Hospice Pediatrico: il progetto prevede infatti l’utilizzo di pannelli solari e fotovoltaici e un impianto di cogenerazione per lo sfruttamento della temperatura dell’acqua di falda per realizzare una struttura rispondente ai più aggiornati criteri di risparmio energetico in classe A. Si tratta quindi di un intervento che associa l’utilizzo di energie rinnovabili al minore e più razionale utilizzo integrato di tali fonti.

Ingegneria Senza Frontiere

Oasi Rose de l’Espoir: l’obiettivo del progetto è avviare un’impresa ad alto valore sociale per la gestione un’oasi a tre livelli nella Delegazione di Faouar, Governatorato di Kébili, nel Sud della Tunisia, con il molteplice scopo di lottare contro la desertificazione; conservare la biodiversità locale; ridurre l’esodo e la povertà rurale; sostenere, attraverso gli utili generati, attività locali a favore dei bambini vulnerabili.
Verranno rigenerati 10 ha di deserto, grazie alla tecnica dell’oasi agro-ecologica a tre livelli, con varietà colturali antiche e a rischio di estinzione e prodotti ortofrutticoli biologici.